Luke Cage – Serie Originale Netflix

Ecco a voi la recensione di Luke Cage, spin-off del bellissimo Jessica JonesCome se la cava il nostro nuovo eroe? Secondo me…male

Vedete quel bell’omone palestrato qua sotto? E’ un superdotato (fisicamente…), ma non vuole fare l’eroe. Ormai viviamo in un’epoca dove la gente vuole immedesimarsi nei personaggi e per renderli credibili si affianca a qualche blando potere, tanta responsabilità. Niente Superman, o Tempesta, giusto qualche potere e tanti pensieri.

luke-cage-recensione-netflix

Bell’ometto vero? Ma vi assicuro che ha la pancetta…

Luke Cage ha la pelle iper-resistente, i proiettili per lui non sono un problema, inoltre ha una forza da super-palestrato.

Ma come vi dicevo, tanti, troppi pensieri (più di John Snow), tante responsabilità che non vuole avere, ma che dovrà accettare. Inizia ad essere lenta la mia recensione vero? Beh, il telefilm è così: LENTO!!!

Recensione:

Ve lo dico subito, non è una recensione completa. Ho visto solo metà stagione, alle volte dormivo io, alle volte la mia compagna e poi ci scambiavamo il riassunto. L’attore principale non è così espressivo e l’ambientazione della nera New Orleans con i suoi i ritmi blandi lo rende ancora più piatto. L’impostazione è simile a quella di Jessica Jones (che adoro), ma qui semplicemente non funziona. Sapete chi il cattivo di turno? Un normale Gangster. Poi arriva un fratellastro invasato, ma come continua dopo la tredicesima puntata non lo so, non ce la faccio più a proseguire.

Consigliato? Solo se non riuscite a prendere sonno…

Good

  • Sostituisce il sonnifero

Bad

  • Attore principale poco espressivo
  • Tutto troppo lento
  • Nessun cattivo particolarmente memorabile
4.9

Brutto

Docente, programmatore, tecnico IT e studente. Tra le mie passioni ormai parcheggiate per mancanza di tempo vi sono il kayak, lo sci ed i videogiochi.