Bright – Anche Netflix sa deludere

Elfi, orchi, magia, sparatorie, macchine che saltano in aria, esplosioni, Will Smith! Il mix perfetto per un film che non poteva di certo deludere. Ma lo ha fatto e davvero tanto…

Ma procediamo con calma… questo è un film di 2 ore prodotto da Netflix e che ha come attore protagonista il sempre amato Will Smith. Siamo in una america contemporanea, ma alternativa…il mondo è dominato (economicamente) dagli elfi e a fare il lavoro sporco ci pensano umani ed orchi.

E’ un film poliziesco…lo dico a bruciapelo. Ci sono le pistole, manette, macchine che saltano in aria, droghe, gang… Non è un fantasy!

bright-recensione

Immagine banale di una scena di Bright

RECENSIONE:

Una bacchetta magica può far resuscitare il Signore Oscuro ed i nostri protagonisti dovranno proteggerla assieme alla sua custode. Peccato che il film NON ha epicità: elfi, signori oscuri, orchi, sono solo vaghi riferimenti, accenni messi qui e lì snaturati e messi in secondo piano.

Vera trama: abbiamo due strani poliziotti che devono difendere un oggetto importante da un gruppo terroristico composto da 3 persone.

Film noioso da recensire, carina l’idea dell’ambientazione, ma non è ben sfruttata. Bravo Will, ma quello che non ha questo film è la sceneggiatura. Pessima, pari a zero, poche idee, pochi mezzi. Ma la mia compagna non si è addormentata, quindi almeno un 5 possiamo darglielo.

Peccato, il trailer mi aveva attirato parecchio

 

Good

  • Orchi, elfi e magia
  • Will Smith

Bad

  • Orchi, elfi e magia usati solo come pretesto
  • Noioso
  • Sceneggiatura inesistente
4.9

Brutto

Docente, programmatore, tecnico IT e studente. Tra le mie passioni ormai parcheggiate per mancanza di tempo vi sono il kayak, lo sci ed i videogiochi.